La Danza delle Stagioni

Il ciclo stagionale come strumento di riconnessione alla propria ciclicità interiore

La Danza delle Stagioni, percorso sulla simbologia stagionale

La seconda edizione di questo percorso partirà a marzo 2020!

Per essere informato sulla sua disponibilità iscriviti
alla Lista d’Attesa
(l’iscrizione, naturalmente, non ti impegna a partecipare poi al percorso)

In La Danza delle Stagioni ho trovato un’accurata ricerca in cui si intrecciano resoconti di antichi rituali, tradizioni storiche, dati scientifici e biologici. È un percorso che fornisce non solo informazioni, ma anche ispirazione per creare attività che facilitino la riconnessione con il nostro “essere sostanzialmente Natura” e quindi soggetti, come ogni altra cosa, alla ritmicità stagionale. MARCELLA DANON – psicologa

DIMMI SE TI SUONA FAMIGLIARE…

  • Tutti i mesi dell’anno sono per te frenetici e stressanti
  • Vorresti rallentare il ritmo ma non sai da dove iniziare
  • Fai fatica a dare la giusta priorità alle cose
  • Ti senti fuori sincrono rispetto il tuo tempismo
  • Vorresti sentirti in armonia con i ritmi di vita naturali

Lo so, viviamo in una società così frenetica e veloce che sembra impossibile poter rallentare e restare ugualmente “moderni”.

Ma in realtà, riconnetterti ad un ritmo di vita più naturale e sostenibile è possibile e, come sempre, anche in questo la Natura ti è maestra.

Non si tratta di stravolgere la tua vita, di mettere in pratica chissà quali tecniche o di isolarti da tutto ma, più semplicemente, di riarmonizzarti al tempo ciclico che appartiene anche alla tua dimensione psicologica.

SCOPRI COME PUÒ AIUTARTI A FARE TUTTO QUESTO LA SIMBOLOGIA DEI 12 PERIODI DEL CICLO STAGIONALE!

Non so se lo hai notato anche tu, ma viviamo in una società che, per soddisfare tutti i nostri ruoli e le nostre responsabilità, ci spinge a sprigionare per tutto l’anno una costante energia “estiva” mostrandoci sempre dinamici, brillanti, attivi, produttivi. Non dovrebbe sorprenderci, quindi, che molti di noi arrivino ad un certo punto a sentirsi completamente esauriti e sfibrati!

“Anche la fiamma più brillante ha bisogno, ad un certo punto, di fare ritorno nella quieta oscurità” scrive Marysia Miernowska, insegnante di fitoterapia e sciamanesimo vegetale presso la Gaia School of Healing and Earth Education in California. Fortunatamente per noi, però, per guidarci a fluire con grazia abbiamo a disposizione uno strumento incredibile: le Quattro Stagioni.

Quando allineiamo la nostra energia con i ritmi naturali, infatti, invece di esaurirci veniamo rafforzati e preparati al momento in cui dovremo poi riversare il meglio di noi nel mondo esterno. Come una saggia e gentile insegnante, Madre Terra usa le sue Stagioni per farci comprendere quando tornare a noi stessi, per riposare e riflettere, e quando attivarci, per creare e splendere.  Ogni Stagione, se onorata, offre doni, opportunità e balsami per l’anima.

Il Ciclo Stagionale quindi, se vissuto come una mappa psicologica, ci aiuta non solo a conoscerci più a fondo, ma anche a percorrere l’anno con consapevolezza onorando la continua danza tra la fase dell’espansione, che ci spinge a manifestarci all’esterno e a vivere nel mondo concreto delle forme, e la fase della contrazione che, al contrario, ci spinge a volgerci verso l’interno e a vivere nel mondo impalpabile dell’intuito. È un continuo passaggio tra fuori e dentro, tra esteriorità ed interiorità, tra estroversione ed introversione, tra fare ed essere. E in ogni fase del Ciclo Stagionale non è possibile restare uguali perché cambiano le necessità del corpo, gli interessi, il modo di pensare, il modo di agire, il modo di percepire se stessi e gli altri.

Riconnettersi alle Stagioni significa riscoprire la parte più antica di noi stessi, quell’Anima Ancestrale i cui echi si fanno sentire ogni qualvolta permettiamo alla Natura di infonderci nutrimento.

“Seguendo il percorso dell’anno, e comprendendo le energie associate ad ogni stagione, otteniamo una maggiore comprensione delle complesse e sottili energie presenti dentro di noi e nell’universo. Con questa conoscenza, possiamo imparare ad abitare queste diverse energie e a cooperare, piuttosto che a contrastare, con tutto ciò che è presente nella nostra vita in ogni momento.
DOLORES WHELAN – biochimica ed educatrice irlandese
(dal libro Ever Ancient, Ever New: Celtic Spirituality in the 21st Century)

Oltre ad essere di vitale importante per l’evoluzione del Pianeta, quindi, le Stagioni sono a servizio anche dell’evoluzione della nostra coscienza. Osservare il Ciclo Stagionale dal punto di vista simbolico, infatti, allarga i nostri orizzonti personali e permette alla nostra consapevolezza di creare nuove connessioni sui cicli di cambiamento della nostra esistenza e sulle nostre esperienze quotidiane.

Non a caso, vivere uno stile di vita in armonia con i ritmi stagionali ha fatto parte dell’esperienza umana fin dall’inizio dei tempi. La nostra vita moderna, tuttavia, ha portato molti di noi ad allontanarsi dai ritmi naturali delle Stagioni e, di conseguenza, dalla comprensione del ruolo che giocano all’interno del nostro ecosistema interiore.

È indubbio, infatti, che ci siamo abituati, perlomeno noi occidentali, a ritmi di vita totalmente fuori sincrono da quelli della Natura. I nostri sono oggettivamente dei ritmi innaturali, esageratamente accelerati ed assolutamente non ecologici per il nostro benessere.

Tutto ciò che vive è soggetto alla Legge della Ciclicità ma noi, chissà perché, pur essendo esseri viventi facenti parte del mondo naturale come tutte le altre forme di vita di questo Pianeta, riteniamo di dover funzionare in modo diverso. Non c’è pianta o animale che, ad un certo punto dell’anno, in perfetta sincronicità con l’avvicendarsi delle Stagioni, non si conceda una pausa ed un rallentamento. Noi, invece, pensiamo di dover essere attivi e produttivi 24 su 24, 365 giorni all’anno. I risultati di tutto questo sono facilmente visibili: stress, depressione, esaurimento fisico e nervoso.

Ma se vogliamo, anche noi possiamo riarmonizzarci ai ritmi della Natura accordando i cambiamenti stagionali ai nostri movimenti interiori. Per farlo, non dobbiamo rinunciare alla modernità, aderire a qualche credo particolare o investire onerose somme di denaro. Si tratta, più semplicemente, di abbracciare la naturale progressione ciclica della Terra e permetterle di guidare le nostre giornate anziché adeguarci a dei ritmi inverosimili stabiliti dalle campagne pubblicitarie e da chi ci vuole costantemente attivi e produttivi.

PERCHÉ CONSIDERARE I 12 PERIODI STAGIONALI?

Lo so, finora, se ti sei mai interessato alla simbologia del Ciclo Stagionale, hai sempre trovato proposte inerenti gli aspetti simbolici delle Quattro Stagioni, dei Quattro Archetipi Stagionali e delle Otto Feste della Ruota dell’Anno. Ma io, attraverso La Danza delle Stagioni, voglio farti avventurare in un diverso sentiero…

Ti sei mai chiesto perché il 12 sia il numero chiave di diverse simbologie? Dodici, infatti, sono ad esempio:

  • I Segni Zodiacali
  • Le Costellazioni
  • Gli Archetipi del Viaggio dell’Eroe
  • Le Fatiche di Ercole
  • I Cavalieri della Tavola Rotonda
  • Gli Apostoli di Gesù
  • Gli Dei dell’Olimpo (i principali)
  • I Mesi dell’Anno
  • Le Ore del Giorno e della Notte

Il 12 è considerato uno dei numeri più sacri, quello del completamento di un ciclo e del raggiungimento di un elevato livello di comprensione e di saggezza. Pertanto, nonostante lavorare con la simbologia delle Quattro Stagioni, dei loro Quattro Archetipi o delle Otto Feste della Ruota dell’Anno vada benissimo, nel considerare i 12 Periodi Stagionali hai la possibilità di fare un ulteriore passo in avanti rispetto la tua crescita interiore e la coltivazione dei tuoi semi-obiettivo.

Quello che ti fa compiere il Ciclo Stagionale è un viaggio simbolico, un percorso evolutivo formato da dodici tappe, i Periodi Stagionali per l’appunto (tre per ogni Stagione), suddivise in quattro macro fasi, le Stagioni. Passo dopo passo queste 12 tappe ti aiutano a mantenere le tue azioni e le tue riflessioni focalizzate su dei temi specifici. Ogni Periodo, infatti, ha una sua precisa funzione psicologica e, nell’osservare una Stagione attraverso i suoi Periodi, hai la possibilità di andare ancora più a fondo rispetto la sua dimensione simbolica.

Ti faccio un esempio. Quando si parla di Primavera il macro tema è quello del risveglio, il momento in cui far partire nuovi progetti nella nostra vita. Ma questo macro tema si collega a dei micro temi, portati dai suoi Periodi, che ti aiutano ad inquadrare meglio il tuo “dare inizio al nuovo”. Questo compito infatti, tra le altre cose, richiede anche la necessità di disciplinare l’esuberanza primaverile, di diradare le piantine in eccesso o di lasciarti contaminare da nuovi pollini.

ATTRAVERSO QUESTO PERCORSO POTRAI:

  • Ritrovare un ritmo di vita più equilibrato perché impari a dosare il fare con l’essere
  • Ridurre lo stress perché ti armonizzi a dei tempi quotidiani meno frenetici
  • Vivere in modo più intenzionale perché impari a dare priorità alla cose
  • Lavorare con più serenità al raggiungimento dei tuoi obiettivi perché impari a portare avanti un piano di coltivazione personale più centrato
  • Accettare i tuoi limiti perché ti liberi dell’idea, falsa e dannosa, di dovere essere sempre un “supereroe tuttofare”
  • Vivere con maggiore consapevolezza lo scorrere dell’anno trovando un significato più profondo al tuo agire perché impari a cogliere il senso delle 12 unità temporali da cui è formato
  • Essere più presente a quello che ti succede perché impari a mettere in relazione il mondo esterno con quello interno
  • Riconoscere i doni che ti elargisce la Natura perché impari a cogliere la bellezza insita in ogni Stagione
  • Riconoscere in quale fase interiore ti trovi e capire, quindi, qual è per te la cosa più giusta da fare e quando farla perché ti riaccordi al tuo tempismo interiore
  • Riconoscere di cosa hai davvero bisogno e, di conseguenza, di cosa non ti porta giovamento perché impari a cogliere i segnali che provengono dalla tua interiorità
  • Prenderti delle vere pause perché inizi a concederti senza sensi di colpa il permesso di “essere” senza “fare”

STRUTTURA & PROGRAMMA DEL PERCORSO:

Una volta iscritto, riceverai complessivamente:

  • 13 dispense con la descrizione simbolica delle Stagioni e dei loro Periodi (ma troverai spunti anche sugli Archetipi Stagionali, sulle Feste della Ruota dell’Anno, sul vivere uno stile di vita stagionale in accordo con la vita moderna, sulla connessione al paesaggio stagionale)
  • 41 esercizi di riflessione (+ 4 visualizzazioni) con tantissime domande guida per maturare le tue consapevolezze rispetto il piano di coltivazione a cui decidi di dedicarti durante il Ciclo Stagionale
  • L’eBook omaggio Le Stagioni Interiori che ti fornisce una mappa di orientamento per capire in quale momento stagionale si trovano i diversi aspetti della tua vita e come agire nel modo più efficace (+ 1 visualizzazione)
  • L’eBook omaggio Il Diario Stagionale che ti offre spunti pratici per redigere un tuo diario basato sulla simbologia stagionale
  • Il workBook omaggio Il Calendario Stagionale che ti aiuta a restare centrato sulla tua ciclicità interiore man mano che i Periodi si susseguono

Introduzione
Seguire uno stile di vita stagionale
Interazione con il paesaggio stagionale

Primavera. La Stagione della Rinascita
Visualizzazione di Primavera
Il Periodo del Risveglio
Il Periodo della Crescita
Il Periodo della Fioritura
Tabella riassuntiva

Estate. La Stagione della Crescita
Visualizzazione d’Estate
Il Periodo della Fruttificazione
Il Periodo della Maturazione
Il Periodo del Raccolto
Tabella riassuntiva

Autunno. La Stagione del Declino
Visualizzazione d’Autunno
Il Periodo del Riequilibrio
Il Periodo dell’introspezione
Il Periodo del Riposo
Tabella riassuntiva

Inverno. La Stagione del Riposo
Visualizzazione d’Inverno
Il Periodo del Rinnovamento
Il Periodo della Purificazione
Il Periodo della Semina
Tabella riassuntiva

Conclusioni
Bibliografia

A fine percorso riceverai a casa un Attestato di Partecipazione che, tengo a sottolineare, ha valore puramente simbolico. Questo percorso, infatti, non fornisce crediti formativi per l’aggiornamento professionale.

DURATA E MODALITÁ DI SVOLGIMENTO

La Danza delle Stagioni è un percorso erogato a distanza con una durata di un anno. Una volta iscritto, quindi, riceverai il materiale (in formato PDF) direttamente nella tua casella di posta elettronica una volta al mese in corrispondenza dell’inizio di un nuovo Periodo Stagionale.

Oltre al materiale, avrai a disposizione queste due possibilità:

Partecipare ad un Gruppo di Condivisione privato su Facebook che permette di interagire, oltre che con me chiaramente, anche con gli altri partecipanti. Il confronto con persone che stanno vivendo una stessa esperienza è un modo meraviglioso per accrescere le proprie conoscenze, affacciarsi a nuovi punti di vista e ricevere forza e sostegno.

Usufruire del Tutoraggio a distanza che permette di aprire un dialogo privato con me via email attraverso il quale condividere riflessioni e perplessità sui contenuti del percorso e sulle personali esperienze di applicazione

QUOTA DI PARTECIPAZIONE & MODALITÁ DI ISCRIZIONE 

L’intero percorso, comprensivo sia del materiale ricevuto via email che dell’interazione privata con me e nel gruppo, ha un costo di € 450. Una volta compilato il modulo di iscrizione e versata la relativa quota, il corso partirà il 14 marzo e riceverai la prima dispensa didattica e la fattura. Ogni mese, poi, ci sarà l’invio della nuova dispensa.

DOMANDE FREQUENTI

Sì, se per rendere più sostenibile l’iscrizione al percorso hai bisogno di pagare a rate basta che me lo fai sapere dopo aver compilato il modulo d’iscrizione e stabiliremo un piano di pagamento che soddisfi le tue esigenze.

No, non uso questa formula per un semplice motivo. Dato che i miei servizi sono erogati a distanza, ricevi per email il materiale delle lezioni. Se terminato il percorso/corso mi chiedi il rimborso perché il servizio non ha soddisfatto le tue esigenze, succede che io ti ritorno indietro la quota di iscrizione ma a te rimane tutto il materiale che a me è costato mesi di lavoro. Onestamente non lo trovo uno scambio equo. Questa formula per me ha senso con gli oggetti: tu mi ridai indietro l’oggetto che hai acquistato e io ti rimborso il denaro speso.

Una volta iscritto al percorso, man mano che ti arrivano le lezioni, puoi scrivermi tutte le volte che vuoi per farmi domande, risolvere dubbi, condividere riflessioni. Il tutoraggio, naturalmente, non è obbligatorio, quindi ne farai uso solo se vorrai, e potrai usufruirne per tutta la durata del percorso. Tengo a precisare, però, che La Danza delle Stagioni è da intendersi come un percorso di crescita personale che non ha in alcun modo finalità terapeutiche. Questo significa, più precisamente, che non si pone come obiettivo quello di andare a sostituire l’eventuale necessità di un sostegno psicologico. Ti invito, pertanto, a non considerare le email private che ci scambieremo come uno strumento per ricevere da parte mia consulenza psicologica. Con questa precisazione, sia chiaro, non voglio in alcun modo limitare la libera espressione del tuo sentire, ma solo essere chiara in modo da non far maturare false aspettative in merito ai nostri contatti e alle finalità del percorso.

No, in questo percorso, dato che seguiamo la progressione dei periodi stagionali le dispense arrivano nel giorno di inizio di ogni periodo. Tra un’invio e l’altro, però, passa un mese. Comunque, durante il percorso, se insorgono particolari esigenze scrivimi e troveremo una soluzione!

Per ottenere benefici dal percorso devi predisporti a ritagliarti un po’ di tempo per leggere il materiale che ti invio e per dedicarti alle tue riflessioni guidato dagli esercizi che ti propongo. Non posso dirti a priori di quanto tempo precisamente avrai bisogno perché ognuno ha i suoi tempi di riflessione, ma in generale direi almeno 2/3 ore a lezione (da ritagliarti, quindi, in 30 giorni).

No, per interagire nel gruppo è necessaria l’iscrizione a Facebook. Se non desideri accedere a questo social, comunque, ti invierò via email gli utili spunti emersi nel gruppo in modo che anche tu possa giovarne.

No, ti basta l’accesso ad una connessione internet, un pc/tablet/smartphone per ricevere le email con le lezioni e il programma Adobe Acrobat Reader per leggere i file in formato PDF. Se non ce l’hai, puoi scaricare la versione gratuita QUI (occhio perché c’è anche la versione a pagamento).

Se hai bisogno di ulteriori informazioni Contattami 

La Danza delle Stagioni ultima modifica: 2016-03-27T17:58:28+02:00 da pameladalisa