La sostenibilità personale è il primo passo per fare la differenza nel mondo

La sostenibilità personale è il primo passo per fare la differenza nel mondo

La sostenibilità personale è il primo passo per fare la differenza nel mondo

Se ti sta a cuore la salute della Terra e desideri dare un contributo al suo risanamento ecologico, hai bisogno come prima cosa di portare la sostenibilità al centro della tua dimensione personale.

La sostenibilità personale è il primo passo per fare la differenza nel mondo

Sicuramente ti sarà noto l’invito di Gandhi “Sii tu stesso il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”. Ora, prova a riflettere su questo: se tu nel mondo vuoi più sostenibilità ecologica e rispetto per la Terra, cosa significa che devi prima di tutto essere tu tutto questo? Significa sostenibilità personale, ossia quella scelta di sostenibilità che viene prima delle importanti “abitudini verdi” in merito, ad esempio, ad acquisti, alimenti, trasporti o consumo di energia.

La sostenibilità personale, intesa in senso generale come la capacità di soddisfare i tuoi attuali bisogni senza compromettere il tuo equilibrio psicofisico e la tua possibilità di soddisfare quelli futuri, è il punto di partenza fondamentale se vuoi fare la differenza nel mondo perché ti permette di accedere ed utilizzare la tua naturale energia vitale per servire i tuoi valori, le tue passioni e la tua vocazione.

Proprio come quella ambientale, però, anche la tua sostenibilità personale va saputa gestire bene. Che ti piaccia oppure no, infatti, nella tua vita ti viene concessa solo una certa quantità di giorni e di energia e, se vuoi davvero dare un positivo contributo al mondo, devi saper usare le tue risorse – di tempo, di salute, di denaro, di relazioni, di intelletto ecc. – con saggezza.

Considera che:

Quando la tua energia in entrata è minore di quella in uscita arriverà inevitabilmente il momento in cui andrai incontro all’esaurimento psicofisico con tutto quello che comporta: stress, ansia, nervosismo, blocco creativo, demotivazione.

Quando la tua energia in entrata è uguale a quella in uscita il tuo andamento sarà altalenante, un continuo susseguirsi tra giorni in cui ti sentirai propositivo, motivato, creativo, produttivo, focalizzato, e giorni in cui invece la voglia di fare e il livello di energia saranno scarse.

Quando la tua energia in entrata è maggiore di quella in uscita, dato che si creano riserve di energia utili da investire nei progetti che ti stanno a cuore, rispetti e tuteli la tua sostenibilità personale.

Inizia allora a farti alcune domande:

  • Come sto usando la mia energia vitale?
  • Come mi sto prendendo cura del mio prezioso patrimonio di risorse personali?
  • Quanto sto investendo le mie risorse in quello che per me è davvero importante?
  • Sto usando tutte le potenzialità delle mie risorse personali?
  • Valuto correttamente le mie risorse in base ai miei valori, alle mie passioni, alla mia vocazione, ai miei obiettivi?
  • Le mie azioni rispettano il modo in cui valuto le mie risorse?
  • Concedo alle mie risorse personali la possibilità di rigenerarsi?

Per quanto ti possa sembrare difficile, viste le interminabili liste di cose da fare a cui siamo tutti abituati, tieni presente che puoi imparare a gestire con cura le tue attività allineando il tuo tempo a ciò che per te ha maggiore priorità.

L’Angolo dello Psicogiardinaggio

Il Center for Nature and Leadership, un progetto americano che ha come scopo quello di mettere le conoscenze e le competenze delle donne al servizio delle comunità e delle organizzazioni di tutto il mondo, in riferimento alla sostenibilità personale ti invita a scrivere l’elenco delle tue risorse personali (es. tempo, denaro, creatività ecc.) e poi, per ogni risorsa, stabilire se:

  • La stai valutando in modo appropriato (rispetto ai tuoi valori/passioni/obiettivi le stai dando la giusta importanza?)
  • La stai usando in modo efficiente (ne stai facendo davvero il miglior uso possibile?)
  • La stai rigenerando in modo equilibrato (è più quella che conservi o quella che esce?)

Se riconosci che ci sono delle risorse che non stai valutando/utilizzando/rigenerando in modo per te funzionale, chiediti qual è il primo piccolo passo che puoi fare per armonizzare la situazione e mettilo in pratica da subito!

La sostenibilità personale è il primo passo per fare la differenza nel mondo ultima modifica: 2019-05-27T09:40:29+02:00 da pameladalisa