banner desktop
Pamela D'Alisa

Ciao sono Pamela D’Alisa, ecopsicologa del benessere

Non vedo l’ora di fare un pezzettino di strada assieme a te!

Nel mio lavoro accompagno le donne dall’anima verde a ritrovare nella loro quotidianità una piena sostenibilità personale per vivere in armonia con se stesse, l’ambiente naturale di cui sono parte e il pianeta che le ospita.

Ho scelto di lavorare come ecopsicologa del benessere perché credo che la Natura abbia il potere di guidarci con profondità nell’esplorazione del nostro immenso e inimitabile ecosistema interiore.

Noi che predichiamo tanto un ritorno alla natura, dimentichiamo che la natura è, innanzitutto, dentro di noi.

DOMINIQUE LOREAU - scrittrice francese

Lo faccio usando soprattutto:

  • Le metafore naturali, uno strumento introspettivo di grande impatto, intuitivo e di facile accesso per approfondire la conoscenza di te stessa ed ampliare la tua coscienza ecologica
  • La scrittura riflessiva, un potente strumento di rielaborazione e di dialogo interiore che, guidato dalle domande, può facilitare il tuo processo di trasformazione
  • Le pratiche di ecoterapia, attività di rigenerazione psicofisica e di rinaturalizzazione personale grazie al contatto diretto con la Natura

I benefici che ottieni

più di quanto immagini!

Riappropriandoti della tua sostenibilità personale onorando e favorendo, nel contempo, quella ecologica impari a:

  1. Conoscere a fondo il tuo vero modo di essere. Senza questa conoscenza difficilmente puoi fare le scelte più in linea con lo stile di vita che davvero desideri condurre.
  2. Gestire con consapevolezza le tue dinamiche interiori. Senza questa capacità ti trovi, di circostanza in circostanza, ad essere in balia dei tuoi contenuti psicologici.
  3. Mantenere alto il tuo livello di benessere. Senza un buon livello di salute psicofisica ogni minima incombenza o difficoltà diventa un peso gravoso da sopportare.
  4. Valorizzare il tuo innato potenziale creativo. Senza una piena presenza alle tue potenzialità diventa difficile definire con chiarezza, e perseguire con fiducia, i tuoi obiettivi.
  5. Affrontare con atteggiamento propositivo i momenti di cambiamento. Senza questa capacità ogni fase di transizione o di crisi ti sembrerà un viaggio privo di direzione.
  6. Armonizzarti ai ritmi e ai cicli della Natura. Senza questa sintonia, oltre a perdere l’occasione di ridurre il tuo livello di stress, rimarrai sempre una “turista” della Natura invece che una sua autentica “abitante”.
  7. Condurre uno stile di vita etico e sostenibile. Senza uno stile di vita rispettoso del Pianeta che ti ospita porterai sempre con te, anche se coscientemente puoi non rendertene conto, un “sotterraneo” senso di colpa per il contributo che dai al suo squilibrio ecologico.
  8. Accrescere la tua coscienza ecologica. Senza un pieno senso del tuo “sé ecologico” quello che fai a favore della Natura, per quanto utile, rimane un contributo di superficie che non ti permette di percepire i danni ambientali come un danno causato a te stessa.

Come lavoro

la natura è la mia musa ispiratrice

Non so a te, ma a me piacciono le informazioni essenziali e dirette che possono trovare una pratica applicazione nella vita di tutti i giorni. Anche nel mio modo di lavorare è così.

Ma ti avviso subito: se stai cercando delle ricette di vita preconfezionate, non posso esserti di aiuto perché penso che, come ha detto lo psichiatra svizzero Carl Jung, “la scarpa che sta bene ad una persona sta stretta ad un altra: non c’è una ricetta di vita che vada bene per tutti”.

Io credo che una donna “fiorisca” davvero quando:

  • Si allinea al suo naturale modo di essere
  • Conduce lo stile di vita per cui è davvero incline
  • Rispetta i suoi ritmi personali (che poi sono quelli della Natura)
  • Si coltiva ogni giorno (con strumenti pratici)
  • Contribuisce al bene comune mettendo a frutto le sue potenzialità
Come lavoro

Se ti senti in linea con tutto questo, allora insieme possiamo fare un sacco di belle cose! 

Nei percorsi ispirati agli insegnamenti e alla simbologia della Natura che creo per accompagnarti verso il tuo benessere sostenibile rispettoso del Pianeta, non ci sono teorie complicate, paroloni altisonanti, giri di parole fumosi, inutili estremismi, ma tante ispirazioni dal mondo naturale facili da capire che si trasformano in mappe psicologiche e strategie di vita quotidiana.

Quello che più mi sta a cuore è fornirti strumenti che tu possa, poi, mettere in pratica in modo autonomo e farti conoscere una guida, la Natura, che senza farti spendere denaro o pretendere la tua codipendenza, resta a tua disposizione in ogni momento e ovunque tu vada.

Proprio per questo, lavorando con le metafore naturali non è necessario possedere conoscenze specialistiche, ma è sufficiente sintonizzarti con l’ambiente che ti circonda che, grazie ai suoi insegnamenti, favorirà l’armonia con te stessa, con gli altri e con la Terra.

Per fare tutto questo, però, hai bisogno di avere chiari i significati psicologici delle metafore naturali ed è qui che entro in campo io! Infatti, attraverso i miei servizi che combinano psicologia del benessere, ecopsicologia e simbologia naturale, ti aiuto a decodificare questi significati e ad usarli al meglio per favorire il tuo benessere.

Pronta a coltivarti accompagnata dalla Natura?

La mia storia

come è nato il mio progetto

È il 2012, io ho 34 anni e mi ritrovo in una tasca un Diploma di Master in Ecopsicologia Applicata, ottenuto lo stesso anno presso la Scuola Ecopsiché di Osnago (Lecco), e nell’altra tasca una Laurea in Psicologia (con annessa abilitazione alla professione), ottenuta nel 2005 presso l’Università degli Studi di Trieste. In testa, lo dico onestamente, tanta confusione e senso di incertezza per il mio futuro professionale.

Desideravo che questi due percorsi, lunghi ed impegnativi, non finissero per essere semplicemente due pezzi di carta da mettere nel cassetto in mezzo a mutande e canottiere.

Mi ero avvicinata all’Ecopsicologia nel 2009 e, da sempre affascinata dalla simbologia del mondo naturale e dal connubio benessere-natura, sentivo di aver trovato in questa disciplina un terreno fertile in cui far conciliare e maturare i miei interessi e la mia formazione. Non a caso, già un anno prima, avevo iniziato a scrivere una dispensa ad uso personale intitolata “Il Libro di Madre Natura” e, nonostante sia un lavoro che poi non ho terminato, era tuttavia il segno che già allora qualcosa dentro di me mi indirizzava verso un sentiero ben preciso…

Durante il Master aveva iniziato a frullarmi in testa l’idea di dare forma ad uno spazio online di consapevolezza ispirato al mondo naturale. Ed è così che, con con un po’ di tremarella, ho dato forma a Giardinaggio Interiore che rappresenta un progetto professionale nato da un richiamo profondo a concretizzare una visione personale e dalla volontà di mettere a frutto le mie potenzialità per dare, nel mio piccolo, un positivo contributo al mondo e realizzare la vocazione da cui mi sono sempre sentita chiamata: facilitare la fioritura interiore delle persone.

Ufficialmente ho dato alla luce Giardinaggio Interiore nel novembre del 2014 ed ora sono qui, con questa piantina tra le mani, che a volte punge con una spina e che non so come si svilupperà nel tempo, quali frutti darà, dove metterà radici più forti o se è destinata ad avere vita lunga. Tutto è ancora in evoluzione, giorno dopo giorno, progetto dopo progetto, sfida dopo sfida.

A chi mi rivolgo
scopri se siamo in sintonia!
A chi mi rivolgo

Donne dall’anima verde, così definisco le donne a cui mi rivolgo e per le quali ho fatto sbocciare, e continuo a coltivare, Giardinaggio Interiore. Sono donne che cercano ispirazione per riappropriarsi di:

  • Un ritmo di vita pacato
  • La bellezza delle piccole cose quotidiane
  • Il rispetto per la sostenibilità propria e dell’intero pianeta
  • L’energia che deriva dalla profonda connessione con il mondo naturale
  • Le pause silenziose piene di significato
  • La pianificazione intenzionale del proprio tempo
  • La semplicità delle cose che amplifica quello che per sé conta davvero
  • Il benessere che deriva dal vivere bene la propria natura e dal rispettare le proprie naturali inclinazioni
  • I momenti da assaporare con le persone importanti della propria vita
  • La sacralità dei gesti quotidiani
  • La condivisione con spiriti affini
  • L’attenzione ai dettagli che fanno tutta la differenza

Sono donne che credono fortemente nei valori cardine di Giardinaggio Interiore – consapevolezza, creatività, condivisione, sostenibilità, serenità, sostegno – e che si sentono chiamate in causa dal suo tema conduttore: coltivarsi per far crescere il mondo.

Arriva un momento nella vita - più o meno tardi, per ciascuno di noi - in cui la priorità diventa quella di coltivare il proprio giardino interiore, ararlo in profondità, coglierne i nuovi frutti.

MARIE DE HENNEZEL – psicologa francese

Le donne dall’anima verde, infatti, sanno “di pancia” che ci troviamo in un momento storico che ci chiede, a gran voce, di dare inizio ad una totale “bonifica” delle nostre abitudini di pensiero che permetta di innescare quel positivo risanamento di cui il mondo ha urgente bisogno. Lungi dall’essere un’entità che vive di vita propria, infatti, il mondo come oggi lo conosciamo non è altro che il risultato dei pensieri e delle azioni che fin qui abbiamo adottato.

Ecco perché credono fortemente che sia necessario partire prima di tutto da se stesse, dalla coltivazione attenta di quell’immenso ecosistema che si portano dentro fatto di equilibri che vanno saputi mantenere, e all’occorrenza ripristinare, e di meccanismi che vanno saputi far funzionare correttamente per evitare di incorrere nella patologizzazione dei loro disagi e, come inevitabile conseguenza, nel ferimento del Pianeta che le ospita.

Le donne dall’anima verde, quindi, comprendono a livello profondo che guarire sul piano individuale significa offrire un fondamentale contributo al processo di guarigione globale.

Proprio per questo, sono disposte ad investire sulla loro maturazione psicologica e a valorizzare il loro potenziale perché sanno che questa rappresenta la più preziosa dichiarazione d’amore che possono fare alla Terra.

Guarire la Terra è un compito impegnativo e globale. Il solo pensiero porta gran parte di noi a sentirsi impotente e frustrato. Guarire noi stessi è il punto da cui possiamo cominciare.

JUDITH HANDELSMAN – scrittrice statunitense

Per amore di onestà, però, tengo a fare una precisazione. Il compito che mi sono prefissata dando vita a Giardinaggio Interiore non è fornirti risposte preconfezionate su come dovresti vivere la tua vita o risolvere le tue difficoltà né, tantomeno, offrirti formulette magiche di benessere usa e getta. Se è questo che stai cercando, allora non è qui che potrai trovare risorse utili.

Come ecopsicologa del benessere, ritengo importante che ogni donna si assuma la responsabilità della propria esistenza e si attivi in prima persona per trovare quello che è meglio per il proprio benessere, per individuare le soluzioni di vita più adatte alle proprie esigenze e per sbloccare il proprio potenziale nel rispetto della propria natura.

Quello che io posso fare è mettere a tua disposizione le mie conoscenze, la mia creatività, la mia passione, la mia curiosità e la mia sensibilità per offrirti strumenti che, ispirati alla Natura, ti aiutino a fare tutto questo. Se vorrai considerarmi una compagna di viaggio durante il percorso di riscoperta della tua sostenibilità personale ne sarò più che lieta, ma ricorda che sei sempre tu la migliore maestra di te stessa!!

Entriamo in confidenza
ti svelo alcune curiosità su di me…
  • Sono nata in un giorno di Luna Nuova
  • Ho un temperamento decisamente introverso
  • Adoro il profumo della lavanda (se potessi, lo snifferei tutto il giorno)
  • Non rinuncerei mai al gelato (ok, anche al cioccolato fondente con le nocciole!)
  • La mia stagione preferita è l’Autunno
  • Mi affascina il verso del gufo
  • Mi fanno una grande simpatia i girasoli e gli struzzi
  • Da piccolina giocavo a nascondino tra le pannocchie di granturco
  • Se una pietanza è a base di patate, sicuramente mi piace
  • Mi rilassa passeggiare in mezzo agli orti e ai giardini
  • Ho un rapporto conflittuale con alcuni insetti
  • Mi piace la luce soffusa delle candele
  • Se tolgo gli occhiali, ci vedo quanto una talpa
  • Bevo litri di tè verde e infusi caldi
  • Il mio comodino è sempre pieno di libri
  • Mi piacerebbe saper suonare il violoncello (ma chissà…)
  • Il mio nome, derivato dalle parole greche pan e meli, significa “tutto miele”
  • Quando mi arrabbio sul serio, pungo come uno scorpione (che, non a caso, è il mio segno zodiacale)
  • Mi piacciono tantissimo le illustrazioni botaniche
  • La casa dei miei sogni è un cottage all’inglese vicino ad un lago

Hai qualche dubbio, qualche curiosità o c’è qualcosa in particolare che vuoi chiedermi? Non esitare a scrivermi, sono a tua completa disposizione!